#leprincemalheureux2

Dal 5 al 16 Gennaio 2015 a La Fabrique de Théâtre di Mons in Belgio un gruppo di lavoro composto da attori francesi avvia il progetto Appunti per una lingua europea ovvero Il principe infelice di Tommaso Landolfi. Camille Panza, Léonard Cornevin, Adèle Vandroth, Aurélien Dubreuil-Lachaud e Marie_Laetitia Cianfarani (scenografia) parteciperanno alla Residenza. In Italia il lavoro debutterà sottoforma di spettacolo durante l’Estate 2015 e sarà a cura di Laura Bandelloni, Alessio Martinoli e Camille Panza.

Questa è una sintesi del lavoro di Residenza

Durant ces dix jours, nous avons travaillé autour de 3 axes:

– le conte: le parcours de la princesse Rami

– le rêve et l’illusion

– le langage et la communication

Après avoir lu le conte de Tommaso Landolfi qui a été traduit par Camille Panza, chaque comédien a proposé des propositions théâtrales.

Il s’agissait de mettre en forme un moment du récit ou ce que ce récit pouvait nous évoquait.

Nous avons également était très intéressé par la notion de langage européen. Comment peut-on communiquer quand on ne parle pas la même langue? Quelles autres formes de communication est possible?

Utopie de langage unique comme utopie d’accéder à nos rêves et de pouvoir les manipuler.

Dualité entre désir et connaissance, hasard et maîtrise, des items propres à Tommaso Landolfi.

Actuellement, avec nos différentes propositions: danse, vidéos, scène de théâtre, scène de Commedia dell’Arte,  nous concevons une petite forme qui sera le témoin de notre résidence, des pistes lancées pour un futur travail.

CAMILLE PANZA

info e contatti esperimentodeserto@gmail.com

Annunci

#leprincemalheureux

Il y a six personnages qui ne sont pas en quête d’auteur.

L’auteur ,ils l’ont trouvé.

C’est Tommaso Landolfi. Mais ils ne le connaissent pas. Il est étranger à leur culture.

Il s’agit de la première étape de travail d’un projet qui réunit des acteurs français et italiens (Laura Bandelloni e Alessio Martinoli) autour d’une utopie de langue européenne.

Ces six personnages ont tout de même une quête, celle de suivre le parcours du prince malheureux, protagoniste du conte éponyme de T. Landolfi, texte non traduit,à ce jour, en français.

Cette première résidence à la Fabrique de Théâtre à Mons en Belgique met en travail uniquement les acteurs français afin de faire un atelier de recherche, d’explorations autour de l’auteur et de son œuvre ainsi qu’un travail de traduction du conte.

Car cette écrivain, poète et traducteur italien du XXème siècle est certes considéré comme l’un des grands écrivains italiens du XXème siècle mais est inconnu en France.

Le conte qui nous intéresse semble vouloir interroger le rapport entre connaissance et désir.

Il s’agit d’un parcours initiatique dont le caractère parodique est manifeste et qui progresse sous le « signe de la lune ». Ce texte rend compte du mécanisme du rêve, celui qui permet d’accéder à une autre forme de connaissance. C’est cette mécanique que nous souhaitons éprouver afin d’initier cette aventure transculturelle.

Résidence de travail du 5 au 16 janvier 2015 à La Fabrique de Théâtre, MONS, BELGIO.

Avec Camille PANZA, Léonard CORNEVIN, Adèle VANDROTH, Aurélien DUBREUIL-LACHAUD et Marie-Laetitia CIANFARANI ( scénographie/accessoire)

Ci sono sei personaggi che non sono più in cerca d’autore .

L’autore l’ hanno trovato .

È Tommaso Landolfi . Ma loro non lo conoscevano . È estraneo alla loro cultura .

La conoscenza di Tommaso Landolfi e della sua opera Il principe infelice è stato il primo passo di un lavoro che riunirà attori francesi e italiani (Laura Bandelloni e Alessio Martinoli) per un’idea utopista di una lingua europea .

Sei personaggi che inseguono il percorso di un principe infelice, protagonista dell’omonimo racconto di Tommaso Landolfi, un testo mai tradotto in francese.

Dal 5 al 16 Gennaio faremo una prima residenza alla «Fabrique de théâtre» di Mons in Belgio e lavoreremo con attori francesi, sotto la direzione di Camille Panza, intorno all’autore e alla sua opera, parallelamente avvieremo un processo di traduzione del testo in francese .

Tommaso Landolfi, poeta e traduttore, è uno dei più grandi scrittori italiani del Novecento, ma è quasi sconosciuto in Francia.

Il racconto sembra mettere in discussione il rapporto tra conoscenza e desiderio. Si presenta come un viaggio iniziatico il cui carattere è manifestatamente parodico e progredisce sotto il “segno della Luna”. Un testo che riflette sul meccanismo del sogno, visto come porta per accedere ad altre forme di conoscenza. È da questo meccanismo che partiremo per iniziare questa avventura.

Con Camille PANZA, Léonard CORNEVIN, Adèle VANDROTH, Aurélien DUBREUIL-LACHAUD et Marie-Laetitia CIANFARANI (scenografia/ accessori)

CAMILLE PANZA

rami

La mancanza di padri

Ringraziamo gli ospiti speciali del 2 Maggio al Teatro Rossi Aperto, Piazza Carrara 22, Pisa

LAURA BANDELLONI con di Luther Blissett, Il rosso e il nero di Stendhal, Delitto e castigo di Fedor Dostoevskij, Il vagabondo delle stelle di Jack London, La luna è tramontata di John Steinbeck

CARLO GAMBARO con La storia L’isola di Arturo di Elsa Morante

La mancanza di padri

Non ce la faccio a fare la Residenza… troppe cose da fare… girare un video fra le montagne… vicino a Pietrasanta… costruire… rivedere… ricalibrare… piove ogni tanto… oggi il mondo mi ha insegnato che piove ogni tanto… eppoi fregacazzo degli orari… e di rispettarli… gli spettacoli hanno il loro tempo…

Ritorna #esperimentodeserto siamo a Pisa… ma qualche giorno fa eravamo a Monzuno, vicino a Rioveggio… a pensare a riposare… Carlo Gambaro e Laura Bandelloni compagni molto preziosi e molto attenti… molto pazienti anche… nel freddo del Rossi Aperto… costretti a filmarci con la coperta… ogni tanto rileggono i libri in un angolo… come a scuola… per sembrare preparati… per non sembrare impreparati… ma c’è un freddo da perdere la voce… con loro si inizia a parlare e  si parla di MANCANZA DI PADRI… eppoi si parla di RIVOLUZIONE… due opzioni… diventare il capo dei cattivi o lottare da fuori… contro il sistema… “L’analista sa che la famiglia è in crisi da più generazione per mancanza di padri”. Elsa Morante… una grande scrittrice… i suoi romanzi sembrano parlare della mancanza di padri… La luna è tramontata di Steinbeck ci porta a parlare dell’autorevolezza… della morte di persone autorevoli. Intellettuali vs. arroganza. Cuore vs. cervello. E ci fa piacere che almeno in un libro vinca l’intelligenza… Perchè i libri devono far sognare, mentre noi figli di una società mortuaria che celebra i morti… e noi vivi siamo solo quattro stronzi che cercano di fare qualcosa che qualcuno ha già fatto meglio di noi in ogni caso…

Poi arrivano un’insegnante e un medico… eppoi il Quinto Esperimento… al Teatro Rossi fa freddo… fa molto freddo… i piccioni… i gatti… lo staff… Silvia Paisiello tutto esaurito… e invece ci siamo noi e c’è tanto posto… sicchè Pisa ci vediamo il 6 maggio da Leonardo che è uno ganzo… alla Libreria “Tra le righe” e con l’Assessore con cui ci piacerà parlare… Un barista mi dice che non sa se è aperto o chiuso… eppoi si va da Montino…

Laura, Carlo, staff del Rossi Aperto in particolare a Melanie e a Giulia… grazie… vi ringrazio…

Io sarò alla Libreria “Tra le righe” il 6 Maggio alle 17 e al Teatro Rossi Aperto alle 18 con:

DARIO DANTI (Assessore alla cultura)

Alessio Martinoli

IMG_4435 IMG_4438 IMG_4451 IMG_4453 IMG_4454 IMG_4455

Ci rivediamo il 2 Maggio a Pisa… Arrivederci RSA…

Buonasera…

#esperimentodeserto raggiunge il suo 12esimo giorno… si ferma e attende il 2 Maggio…

Non c’ho capito nulla… urge il riassunto

IMG_4363 IMG_4398 IMG_4411 IMG_4409 IMG_4386 IMG_4392 IMG_4405 IMG_4372 IMG_4368 IMG_4336 IMG_4328 IMG_4302 IMG_4305 IMG_4309 1901332_10203815214607425_8226240951088001153_n IMG_2945 IMG_4311 platinum-residenza-il-giglio IMG_4364 IMG_4374

 

 

Il cinghiale che lotta contro i lupi / Bologna-Fiorentina 0-3

Firenze – 26 Aprile, un grazie agli ospiti:

ANDREA VANNUCCI con Buonanotte Signor Lenin di Tiziano Terzani

MAURIZO SGUANCI con Vero all’alba di Ernest Hemingway

MIRKO DORMENTONI con Chourmo – Il cuore di Marsiglia di Jean-Claude Izzo

LORENZO BERTI con Eliogabalo di Antonin Artaud, Il processo di Franz Kafka e Un uomo di Oriana Fallaci

MASSIMO BEVILACQUA con Elogio alla fuga di Henri Laborit

Il cinghiale che lotta contro i lupi / Bologna-Fiorentina 0-3

Mentre Esperimento Deserto prosegue attorno a noi ci sono cinghiali che vincono contro i lupi, c’è la Fiorentina che vince 3 a 0 fuori casa… insomma cose molto più importanti, notizie molto più interessanti, il mondo va avanti, importasega di quattro fottuti vecchietti, importa sega della letteratura… Io stesso mi sento naufrago in un’isola sconosciuta… una zattera… L’isola delle Rose…  una piattaforma sul mare che dal Primo maggio 1968 al 26 Giugno dello stesso anno si dichiaro indipendente dall’Italia. E allora in fondo:

VIVA IL CINGHIALE!!!

ABBASSO I LUPI!!!

FORZA FIORENTINA!!!

ABBASSO BOLOGNA!!!!

O IL CONTRARIO CHEPPOI IL SENSO NON CAMBIA O CAMBIA FORSE…

Torna quindi #esperimentodeserto con me Andrea Vannucci, Maurizio Sguanci e Mirko Dormentoni… con loro il tema sembra il viaggio, sembrano i libri, sembra… ma in realtà con loro notiamo che CAMBIA IL PUNTO DI VISTA… e ogni tanto cambiare il punto di vista fa bene… sapere che ne esistono altri… che la storia cambia e quando proprio non ci hai capito niente meglio cambiare il punto di vista… Si parla di sogni… di mal di denti… Si parla di Matteo Dormentoni, fratello di Mirko… con cui da piccolo facevo i centri estivi, proprio là all’Isolotto… Si parla di Ernest Hemingway, dell’Africa… dell’amore di Maurizio per l’Africa… degli inediti… anche di Kafka… eppoi infatti Kafka arriva… ma anche della VOGLIA DI VIVERE che causano i romanzi di Jean-Claude Izzo, giornalista e scrittore di gialli. Parliamo di grande storia parallela alla piccola storia di un viaggio, della cronaca di un viaggio con Andrea… ma siamo sempre lì… al RSA “Il Giglio”, ci sono Riccardo, Maria, Mario e altri…

Con Lorenzo e Massimo invece si parla del mio mal di denti… di cosa farò domani… ma soprattutto del nocciolo del Quarto Esperimento… di Fisico e Metafisico…. si parla ancora di Nietzsche… e di tante cose… anche di http://www.siamoassisi.com, e di tante cose che mi tengo… me le tengo davvero… del resto anche a me interessa più il cinghiale… e in fondo la Fiorentina è una bella squadra…

Grazie Andrea, Maurizio, Mirko… grazie Lorenzo e Massimo… passate una buona giornata e un buon futuro…

Stasera ore 19.30 QUARTO ESPERIMENTO

RSA “Il Giglio”, Via Santa Maria a Cintoia 9a, Firenze_Isolotto…

Poi vado a Pisa… poi torno a Firenze…

Cercherò di avere ospite un cinghiale… o un giocatore della Fiorentina… o il gorilla che fuma

In fondo starei lo stesso facendo una cosa grande…

Alessio Martinoli

IMG_4409 IMG_4411

Giovani scrittori unitevi

Definito l’evento speciale del 10 Maggio con l’Opus Ballet, Philippe Talard e Laura Bandelloni.

L’11 maggio voglio che sia una giornata dedicata ai giovani sotto i 19 anni. In particolare i Giovani scrittori

Durante la giornata faremo una lettura dei racconti pervenuti e daremo libero spazio ai racconti di chiunque voglia venire a condividerlo dalle 15 alle 18 alla Residenza per anziani “Il Giglio”  per  collegare generazioni e favorirne l’incontro.

Per superare il deserto fra noi…

Contatti

esperimentodeserto@gmail.com