Esperimento Deserto_primo studio|Orizzonti verticali_2 Luglio

Esperimento Deserto debutta con un primo studio al Festival Orizzonti verticali” a San Gimignano, dopo essere stato un laboratorio, un talk-show, un progetto di Residenze, diventa un inizio di spettacolo… sono molto curioso…

ESPERIMENTO DESERTO_primo studio

Un esperimento liberamente partito da Il deserto dei Tartari di Dino Buzzati

è un progetto a cura di Alessio Martinoli in collaborazione con Laura Bandelloni

ORIZZONTI VERTICALI 2015

Piazza Sant’Agostino, San Gimignano

2 LUGLIO ore 22.30 (posti limitati)

Esperimento Deserto - Alessio Martinoli - Darragh Hehir - 2014

Foto_Darragh Hehir

Organizzazione e informazioni Compagnia Giardino Chiuso

info@orizzontiverticali.net | www.orizzontiverticali.net / Tel. 0577 941182 | 339 6588791

Ufficio Turistico Pro Loco

info@sangimignano.com | www.sangimignano.com

Programma completo Festival “Orizzonti verticali”http://www.orizzontiverticali.net/

Programma 2 Luglio

Dalle ore 17.00 Cortile del Palazzo Comunale, Piazza Duomo TALK + WALK Generazioni a confronto.

Ore 19.00 Piazza Duomo DANZA Giardino Chiuso BIANCHISENTIERI ideazione Tuccio Guicciardini, Patrizia de Bari

 Ore 19.00 Piazza Sant’Agostino PERFOMANCE Luca Scarlini L’ARTE DELLA FUGA Un racconto su Benozzo Gozzoli

Ore 21.00 Piazza Sant’agostino TEATRO Roberto Guicciardini ATTRAVERSANDO IL SECOLO CRUDELE

Ore 21.30 e ore 22.30 Piazza delle Erbe DANZA Compagnia Opus Ballet ADAGIO APPASSIONATO coreografia originale di Vasco Wellenkamp produzione Opus Ballet PRIMA NAZIONALE

Ore 22.30 Piazza Sant’Agostino TEATRO Bandelloni/Martinoli ESPERIMENTO DESERTO_primo studio da Il deserto dei Tartari di Dino Buzzati

info progetto

https://esperimentodeserto.wordpress.com/concept/

Annunci

L’importante è esagerare

Ringraziamo l’ospite speciale del 6 Maggio al Teatro Rossi Aperto, Piazza Carrara 22, Pisa

DARIO DANTI con Le città invisibili di Italo Calvino

Ringrazio Leonardo della Libreria tra le righe, Via Corsica 8, Pisa con Almeno l’inizio lettura tratta da “Il Deserto dei Tartari”

L’importante è esagerare

Erano settimane che cercavo di infilare e nominare un post come la canzone di Enzo Jannacci “L’importante è esagerare”, ora che l’ho fatto mi sembra di averlo già fatto mille volte… la ricerca non dà niente… mancavano finora le parole “importante” e la parola “esagerare”. Un bel problema… bisogna ESAGERARE… “sia nel bene che nel male senza mai farsi capire”… Ecco io ho voglia di farmi capire… è IMPORTANTE farsi capire…

Per questo torno ad #esperimentodeserto… Sono felice… prendo il treno a Santa Maria Novella e vado a Pisa… tutto in tempo… tutto con calma… arrivo alla Libreria tra le righe, presente come al solito Leonardo… con lui ci siamo intesi subito… “Io voglio fare una roba da squilibrato”.. e lui sembra quasi rispondermi “Quando?” E allora la facciamo questa lettura… la facciamo per strada… Voglio leggere il primo capitolo… l’ho intitolato Almeno l’inizio… comincio e ci sono le campane… Accenno al fatto che forse è il rapporto tra cultura e chiesa… ma poi alla fin fine è bello aspettare che finiscano di suonare le campane… eppoi continuo… come uno squilibrato… in tuta militare… come se fossi Giovanni Drogo… qualcuno mi sorride… sono in mezzo di strada… qualcuno mi applaude… qualcuno pensa che io sia un pazzo… e mi guarda in modo strano…

“Sì sono pazzo!”, vorrei rispondergli… “Però ho un obiettivo… il mio momento di pazzia fra 10 minuti finirà… il mio obiettivo sarà raggiunto… e voi? Voi che mi guardate strano quando la concludete questa pazzia che passa tra i negozi… la voglia di scappare… la voglia di cambiare…” E capisco che forse per cambiare questo paese bisogna sostituire il nostro sguardo strano…

Finisco il capitolo… qualche applauso… sono emozionato… qualcuno ha preso qualche frase… degli stranieri mi guardano… cercano di capirmi… mi sorridono e se ne vanno… dopo avermi ascoltato… sono per loro incomprensibile… ma mi hanno capito…

Siamo al TRA ore 18… arriva Dario Danti… facciamo un cerchio nel foyer ed iniziamo a parlare di Italo Calvino… parliamo molto di Calvino… nato a Cuba… uno scrittore che rare volte si elegge come scrittore preferito… ma che in molti abbiamo letto… Dario cita molte città… Parliamo di molte cose… facciamo un po’ un excursus sugli argomenti Autorità e autorevolezza…. Bigottismo… Storia e la prospettiva negativa di alcune “Storie” nella Storia… Passione… Dario cita pezzi interi di Calvino.. ci mostra un catalogo di una mostra… è bello ricordare Calvino… un vero ponte tra letteratura e filosofia…

“Che città è il Rossi Aperto” chiede Melanie…

“Tutte!”

Leonardo grazie… Dario grazie…  staff del Rossi Aperto in particolare a Melanie, a Giulia, a Laura… grazie… vi ringrazio…

Venerdì, Sabato e Domenica concludiamo tutto… al RSA “Il Giglio”, Via Santa Maria a Cintoia 9/a… e chiudiamo alla grande…

9 Maggio ore 11-13 passeggiata/intervista con TOMMASO GRASSI “Da Ponte alla Vittoria al RSA” attraversando l’Isolotto… poi da dopo pranzo con FRANCESCA SARTEANESI attrice e fondatrice de “Gli Omini”, poi LIBERO poi alle 16 si cerca di far qualcosa

10 Maggio dalle ore 10.30 EROS CRUCCOLINI e l’attore MAURO BARBIERO… nel pomeriggio evento speciale con l’OPUS BALLETT che proverà negli spazi del RSA… con la regia di PHILIPPE TALARD e con l’attrice LAURA BANDELLONI poi…

11 Maggio dalle ore 13.30 con la cantante del Duo Ammatte ALESSIA ARENA e dalle 15 progetto speciale VOLUME a cura di FRANCESCA CAMPIGLI e GIOVANI SCRITTORI UNITEVI… che dire?!!?

Che spettacolo questo progetto…

Alessio Martinoli

IMG_4461 IMG_4466

IMG_4463 10312847_380698515406747_2684606126250388465_n