Chi sono

ALESSIO MARTINOLI Fiesole (FI) 2.11.1983. Laurea Magistrale in Storia, critica e produzione dello Spettacolo presso l’Università degli studi di Firenze. Negli ultimi anni collabora con la compagnia Kanterstrasse con cui ha realizzato Amletino, Ubu re. Ubu chi? (regia di Simone Martini, ancora in replica 2019), e scritto e interpretato La grande menzogna un testo per la Giornata della memoria 2018; ha lavorato con il  Teatro della Toscana come attore nei progetti Il sogno di Alice  (spettacolo con sonno e risveglio per bambini dai 6 ai 10 anni, regia di Sara Zanella),  Il deserto dei Tartari_lettura teatrale a puntate (regia di Andrea Macaluso), e come coordinatore e drammaturgo in Viaggio itinerante nel mondo di Vasco Pratolini all’interno del progetto Nelle contrade vaga la poesia con gli attori diplomati alla Scuola per attori “Orazio Costa” per la Fondazione Teatro della Toscana / Teatro della Pergola;  come ideatore, attore e drammaturgo in Faust_prologo (regia di Iacopo Braca, Inteatro) e FALLO! Un omaggio a Lenny Bruce con Iacopo Braca e Filippo Paolasini; come attore ha lavorato in Les Artgonautes (Lingua francese, Produzione Théâtres de la Ville de Luxembourg) in Lo strano caso di un avvocato e del suo committente (regia di Tuccio Guicciardini Compagnia Giardino Chiuso) con Virginio Gazzolo, in Opus Florentinum di Mario Luzi (regia di Giancarlo Cauteruccio, Compagnia Krypton) dentro la Cattedrale di Santa Maria del Fiore di Firenze. Parallelamente ha ideato e realizzato i format: Cantiere Futurarte nato per mettere in luce le attività culturali della città di Firenze; il progetto RSSA (Residenze socio shakespeariane assistite) nato all’interno di un progetto più ampio volto ad aprire le strutture per anziani, realizzato in collaborazione con Francesco Dendi, concretizzato con il percorso di formazione AMLETO2016, La commedia degli errori 2017  e Romeo e Giulietta2018 con la collaborazione di Francesco Ferrieri; Il Progetto di animazione iniziato il primo Ottobre 2015 all’interno della struttura socio sanitaria RSA “Il Giglio” (Via Santa Maria a Cintoia 9 /A, Firenze) che ha influenzato molti progetti e portato alla realizzazione della lettura/spettacolo L’Alluvione; e  altri eventi speciali nel tentativo di realizzare nuovi formati per diffondere cultura, come ad esempio: la giornata di 14 ore dedicata a Dino Buzzati Dove andiamo quando sogniamo? (22 Marzo 2015, Teatro Cantiere Florida); la partita fra operatori culturali Eroi di sventura; la Piccola Passeggiata dedicata a Dino Buzzati, progetto realizzato in collaborazione con il PimOff. Dal 2016 lavora ad un progetto di teatro sulla figura di Francesco d’Assisi (sostenuto da Kilowatt Festival, Rete Teatrale Aretina, Kanterstrasse e Sosta Palmizi) e dal 2014 su Esperimento Deserto

Info: esperimentodeserto.com  / www.cantierefuturarte.com / www.residenzeshakespeariane.com

BANDELLONI/MARTINOLI Laura Bandelloni e Alessio Martinoli collaborano e condividono progetti dal 2013. Hanno realizzato come attori M3DUSA (2013) uno studio a partire dal mito con la regia di Massimo Bevilacqua nel gruppo informale denominato COLLABORAZIONI ANONIME. Nel 2014 è nato IO SONO FELICE (presentato a Zoom Festival ed Estate Fiorentina 2014). Nel 2015 hanno deciso di collaborare insieme al progetto Esperimento Deserto. Nel 2016 sono stati protagonisti con Virginio Gazzolo dello spettacolo Lo strano caso di un avvocato e del suo committente liberamente tratto da Giustizia di Durrenmatt in scena ad Orizzonti Verticali 2016 per la regia di Tuccio Guicciardini e della serata itinerante dedicata a Giovanni Boccaccio realizzata durante Diffusioni Festival. Nella Stagione 2016/2017 saranno fra i protagonisti di Les Argonautes che ha debuttato al Grand Théâtre de Luxembourg il primo Ottobre e svilupperanno il progetto Francesco d’Assisi attraverso una serie di Residenze, Francesco d’Assisi è sostenuto da Kilowatt Festival (Residenza 11-30 Dicembre, Sansepolcro, AR), Kanterstrasse, Sosta Palmizi e da Rete Teatrale Aretina.

LAURA BANDELLONI Seravezza (LU) 2.1.1981. Attrice teatrale. Dal 2005 inizia la lunga collaborazione con la Compagnia Krypton partecipando come attrice a Uno, nessuno e centomila, Crash Troades, Voce Off/Corpo In-immersioni e Ubu c’è con la regia di Giancarlo Cauteruccio e Orestea video Pulp production, Agamennone Lab, Le torri trasparenti e Terroni d’Italia con la regia di Fulvio Cauteruccio. Dal 2007 collabora anche con la Compagnia di Teatro-Danza Giardino Chiuso come attrice in Mi chiamo Dino: sono elettrico e Le Troiane diretti da Tuccio Guicciardini. Ha lavorato anche con Virginio Liberti (Moliere’s fragments), Ruggero Cappuccio Graham Vick, Giacomo Becherini, Riccardo Massai (Antologia di Spoon River) e Marco Mazzi. Ha creato nel 2008 il progetto Le Signorine per gli spettacoli Bumps e Pus, Nella stanza di Vetero. Negli ultimi anni parallelamente alla sua attività nei teatri ha lavorato con la Compagnia del carcere di Sollicciano negli spettacoli Evasione regia e coreografia di Philippe Talard e Le Dame, i cavalieri le armi gli amori regia di Elisa Taddei per Krill Teatro e nella casa di Reclusione di San Gimignano. Nel Settembre 2014 è stata protagonista della produzione italo-lussemburghese La belles de sommeil per la regia di Philippe Talard. 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...